top
Blog Post
 • 
#news

Blockchain e tracciabilità nelle filiere agroalimentari

La globalizzazione ha trasformato significativamente il modo di concepire le filiere agroalimentari apportando notevoli cambiamenti, sia sui sistemi di produzione che sulle catene di approvvigionamento delle materie prime.

Con l’introduzione e l’utilizzo sempre più frequente di record digitali, disintermediazione nelle transazioni e memorizzazione dei dati, la Blockchain ha iniziato a generare una serie di vantaggi per tutti gli attori delle filiere agroalimentari.

La tracciabilità è uno degli aspetti fondamentali su cui ogni azienda ha iniziato a porre maggiore attenzione e la possibilità di utilizzare la tecnologia Blockchain/DLT permette di dimostrare e rendere verificabile tutte le dichiarazioni che vengono fatte creando una dorsale sicura per lo scambio di informazioni, dove ogni attore ha la responsabilità (e la paternità) di quanto condivide.

Cos’è la tracciabilità

La tracciabilità è la capacità di tracciare tutti i processi che avvengono dal campo alla tavola con l’obiettivo ultimo di rispondere alle seguenti domane:

  • Quando sono avvenuti i vari passaggi e le varie trasformazioni di materie prime e prodotti;
  • Cosa è successo durante i vari passaggi;
  • Dove sono avvenuti;
  • Quali attori sono intervenuti;

Fare tracciabilità di filiera in estrema sintesi significa abilitare due importanti aspetti:

  • Conoscere da dove proviene un prodotto (comprese le materie prime e i semi-lavorati);
  • Conoscere quali sono gli attori che intervengono lungo la filiera

Ciò offre ai produttori il vantaggio di poter conoscere la storia dei propri prodotti e rispondere in maniera veloce alle domande del mercato, dall’altro lato offre ai consumatori di conoscere ciò che acquistano.

I benefici della tracciabilità nel settore agroalimentare

Nel settore agroalimnetare la tracciabilità permette di ottenere diversi benefici, come ad esempio:

Maggior efficienza delle catene di approvvigionamento

Attraverso eventi di tracciabilità in tempo reale, le aziende possono facilmente identificare le inefficienze di processo, eliminare i colli di bottiglia e ottimizzare la catena di approvvigionamento.

Sostenibilità

Con la trasparenza end-to-end, gli utenti possono garantire la provenienza e avere una visione più chiara di dove e come possono essere arginate le zone d’ombra lungo l'intera catena di approvvigionamento

Aumento di credibilità e maggior fiducia nel brand

Quando i consumatori e i partner della catena di approvvigionamento sanno che i marchi sono trasparenti sulla qualità e l'origine dei loro alimenti, si riesce ad aumentare la fiducia nel marchio, creando differenziazione.

Maggior sicurezza alimentare

La tracciabilità consente a ogni attore di avere accesso a strumenti e dati per migliorare la sicurezza alimentare. Un sistema alimentare trasparente è un sistema alimentare responsabile.

Freschezza di prodotto

Tenere traccia di quanto è realmente fresco il cibo e per quanto tempo ha viaggiato in tempo reale può aiutare a comprendere con maggior sicurezza la durata di conservazione rimanente.

Spreco del cibo

Con un sistema alimentare digitale, i partecipanti alla rete possono monitorare meglio la quantità di cibo che sta per scadere o che è invenduto per agire di conseguenza evitando sprechi.

Che cosa c’entra la Blockchain con la tracciabilità

Blockchain e tracciabilità non sono due concetti imprescindibili, come abbiamo visto sopra, è possibile fare/parlare a lungo di tracciabilità senza scomodare la tecnologia Blockchain. Tuttavia, esistono delle caratteristiche della blockchain che permettono di aumentare la fiducia nei sistemi di tracciabilità, accelerando il processo di verifica e controllo delle informazioni. Prima di addentrarci nell’importanza della Blockchain per la tracciabilità è necessario introdurre i paradigmi che la Blockchain abilita:

  • Notarizzazione (Proof of Timestamp): Possibilità di verificare in modo indipendente l’integrità di un dato registrato in una certa data e ora;
  • Identity (Proof of Identity): Possibilità di verificare in modo indipendente chi ha dichiarato una informazione (chiave pubblica che deve essere associata all’identità)

Queste due caratteristiche (approfondite in modo dettagliato in questo articolo) permettono ai sistemi di tracciabilità di essere più trasparenti e verificabili. La tracciabilità, infatti, prevede un sistema digitale attraverso il quale acquisre le informazioni lungo la filiera e condivderle con i consumatori, tuttavia in assenza delle due caratteristiche descritte sopra (Proof of Timestamp and Identity) è evidente come gli attori che inseriscono le informazioni nella dorsale non abbiano alcuna tutela rispetto ai dati, i consumatori (o auditor) che ricevono le informazioni devono prendere le stesse per buone senza aver nessuna modalità per verificare le stesse.

A questo punto risulta evidente che la Blockchain sia un importante alleato per la tracciabilità, abilitando:

  • Un sistema sicuro che tutela tutta la filiera. Ogni attore sa che inserendo un’informazione se ne assume la responsabilità, in quanto chiunque potrà verificare quando e da chi una informazione è stata dichiarata;
  • Un sistema trasparente per il consumatore. I consumatori o auditor possono verificare ogni dichiarazione accedendo in maniera trasparente alle informazioni , vedere chi le ha dichiara e quando.

Di seguito vengono evidenziati alcuni vantaggi di un sistema di tracciabilità costruito attraverso l’integrazione con la Blockchain.

Verifiche delle transazioni

Ogni attore certifica la propria quantità fornita, il prezzo pagato ecc. in modo immutabile. Chiunque può quindi verificare le transazioni e approvarle.

Soluzioni di rintracciabilità end to end

Con un sistema alimentare digitale, i partecipanti alla rete possono condividere i dati consentendo la piena trasparenza e la tutela di tutti gli attori.

Cronologia personale delle transazioni

Ogni attore ha uno storico delle proprie transazioni e può dimostrare quanto fatto all’interno della filiera agroalimentare.

Piattaforma collaborativa

La condivisione sicura dei dati tra gli attori della catena alimentare elimina la possibilità per i partecipanti di spostare inconsapevolmente alimenti fraudolenti.

Considerazioni finali

Abbiamo descritto cosa si intende quando si parla di tracciabilità dimostrando come si può fare tracciabilità senza scomodare la tecnologia Blockchain. Crediamo che oggi sul mercato esistano moltissimi sistemi di tracciabilità sicuri e ampiamente testati a livello industriale. Tuttavia, i sistemi attuali seppur ineccepibili per quanto riguarda la tracciabilitò all’interno dell’azienda, portano con loro diversi problemi quando si comincia a parlare di filiere agroalimentari e connessione tra le stesse. La Blockchain e l’utilizzo di standard (ad esempio GS1 EPCIS) permettono di aprire le porte ad una tracciabilità globale che non solo assicuri il consumatore, ma che sia anche in grado di aprire nuove opportunità per tutti gli attori della filiera.

Search for something